Rione Centro due
site creation software

Rione Centro Due, la terra dei sogni

Il Rione Centro Due, caratterizzato dal simbolo del pesce Luccio, nasce ufficialmente nel 1984 in seguito alla brillante creazione della rievocazione storica della gara del Palio delle Barche, che ogni anno si corre l’ultima domenica di Luglio. Contraddistinto dai colori Bianco e Azzurro, il Rione si estende nella parte nuova del paese, dei nuovi insediamenti urbani del dopoguerra, a differenza degli altri rioni che nascono attorno ad agglomerati precedenti. Il Rione è stato sin dall’inizio la terra dei sogni per le giovani famiglie che tra gli anni ’70 e i primi anni ’80 decisero di insediarsi in via del Giuoco, via Primo Maggio, alle case popolari o il Bronx, come venne da subito ribattezzato. Uomini e donne che decidevano di costruire il loro futuro e la loro fortuna nella parte più nuova del paese, lontana dalle zone rurali, ma anche dal vecchio centro storico e dal Castello. Artigiani, operai, insegnanti, artisti ed avventurieri, il Rione accolse da subito la meglio gioventù di Passignanesi che negli anni a venire si distinse con merito in tutte le arti nobilitando la città di Passignano. Forte del suo essere sempre nuovo, giovane e vitale, il carattere temerario ed ambizioso che storicamente contraddistingue la gente di questa terra, distingue il Centro Due da qualsiasi altro Rione per stile e carattere. Il nostro simbolo d’acqua, il Luccio, un pesce vorace e predatore, che rappresenta il nostro istinto e la nostra natura sempre vittoriosa e alla ricerca di nuovi successi. Il nostro simbolo di terra, la Rondolina, un’antica torre di avvistamento, poi usata come granaio e luogo di incontro mondano nell’ultimo secolo, dove si andava a ballare, il simbolo della difesa, del lavoro ma anche della voglia di aggregazione e della festa. Infine le due Rondini che volano nella stessa direzione, simbolo della "Famiglia" ed esempio di forza ed armonia. “La forza dell’acqua, i colori del cielo”, in questo si può perfettamente riassumere l’entusiasmo che si respira nelle vie della nostra terra. Orgoglio di appartenenza, coraggio di affrontare nuove sfide per tante donne e uomini che sono sempre all’opera per il Luccio, un’onda colorata che l’ultima domenica di Luglio si riversa nelle strade del paese per spingere l’imbarcazione biancazzurra sempre verso la Vittoria. Il brivido che ti corre lungo la schiena mentre aspetti la partenza, quel nodo alla gola mentre vedi le barche arrivare, l’urlo dei Lucci lungo le strade, tutto questo è Palio. L'amore per il Rione Centro Due, Passignano e il Palio delle Barche ci accompagnano in ogni passo perché essere Rondolini è prima di tutto uno stile di vita.